WUSHU - Nuovo Progetto

Vai ai contenuti

Menu principale:

WUSHU

DISCIPLINE > MARZIALI
 
Negli anni ’60, il Governo cinese volle migliorare l’immagine del Paese agli occhi del mondo, valorizzando le antiche tradizioni marziali. Riunì, allora, i migliori Maestri di Kung Fu al fine di creare un insieme di stili rappresentativi di quelle arti da combattimento tradizionali che con l’avvento delle armi da fuoco avevano in parte perso la loro utilità, rischiando così di andare perse per sempre.
Nacquero, così, alcuni stili caratterizzati da una grande difficoltà esecutiva ma che incorporavano tecniche acrobatiche e spettacolari. Col passare del tempo, tali stili si sono ulteriormente evoluti, accentuando sempre di più l’aspetto acrobatico e spettacolare. Attori con Jackie Chan e Jet Li (quattro volte campione del mondo di Wushu moderno), devono la loro fama proprio a questa disciplina.
Il Wushu mederno si distingue principalmente in due stili: Chang Quan e Nan Quan. Nel primo sono raggruppate le principali tecniche del Nord della Cina, caratterizzate da calci acrobatici, estrema velocità di esecuzione e colpi portati con la massima estensione degli arti. Il Nan Quan, invece, incorpora le tecniche del sud caratterizzate da una grande stabilità a terra che consente di esprimere al meglio la forza fisica, con potenti pugni portati col caricamento del corpo.
Esistono poi tutti gli stili delle armi (bastone, spada, lancia, sciabola, alabarda, etc..) che valorizzano diverse attitudini e caratteristiche.
La pratica di questa disciplina è particolarmente indicata per i giovani in quanto contribuisce alla costruzione di un fisico sano, sviluppando l’apparato muscolo-scheletrico in modo ottimale, grazie ad un accurato lavoro posturale, di allungamento e potenziamento.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu